Shodo

Scrivere, oltre ad essere una tecnica pratica, in Estremo Oriente è una disciplina estremamente importante. Per i Cinesi la pratica della calligrafia è legata allo studio dei classici, alla salute psico-fisica e alla longevità in armonia con le leggi della natura. Anche per i monaci Zen, la calligrafia ha una duplice funzione: la copia dei sutra è un esercizio utile per memorizzare e assimilare i testi sacri ed è, al contempo, una pratica meditativa, in grado di far circolare il Qi in maniera corretta.

Pennelli per la calligrafia Giappponese

Raffaele Collu
Di origini sarde, ma nato a Milano, appassionato di pittura e calligrafia estremo-orientale.
Laureato in Comunicazione Interculturale (Lingua Giappponese), ha vissuto in Giappone dal 2012 a inizio 2019. Ha studiato calligrafia con Nicola Piccioli e Paola Billi dell’associazione Feimo di Firenze ed ha partecipato per due anni consecutivi alla Mainichi Shodo Internationale Exhibition di Osaka.